ADAMELLO Ovest. Le vie del Cielo

Adamello-Ovest-Le-vie-del-cielo
Parte della serie: Guide
Edizioni: Brossura (Italiano) - Prima Edizione: € 25,00
ISBN: 978-88-99340-66-7
Size: 19,00 x 13,50 cm
Pages: 387

Paolo Amadio e Gianni Tomasoni

VIE CLASSICHE E MODERNE

  • Blumone
  • Tredenus
  • Val Adamè
  • Val Salarno
  • Val Miller
  • Baitone
  • Gallinera
  • Adamello
  • Vernocolo

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 27,20 € <-

 

Data pubblicazione:
Editore: Alpine Studio
Editore
Genere:
Tags:
Sommario:

A metà del 2015, dopo circa tre anni di ''gestazione'', vedeva la luce la prima edizione di questa guida. Un lavoro che trovava impegnati gli autori su più fronti: dall'apertura di nuovi itinerari, alla ripetizione di quelli esistenti in ottica di ripresentazione e riscoperta alla raccolta, talvolta difficile e parziale, di informazioni vecchie e nuove. Il tutto per raccontare quanto accaduto nel movimento alpinistico locale in quasi un trentennio dalla pubblicazione delle ''bibbie'' della zona, i due preziosissimi volumi della collana C.A.I.-T.C.I curati da due tra i massimi rappresentanti di sempre dell'alpinismo retico, Pericle Sacchi e Severangelo Battaini. L'obiettivo apertamente dichiarato era quello di sollevare il velo di mistero che ammantava le enormi potenzialità arrampicatorie del massiccio, pur nella consapevolezza che per ragioni meramente strutturali, il confronto con vicini e celeberrimi gruppi montuosi non sarebbe potuto sussistere.

APPROFONDISCI

Al contempo si era convinti che anche in Adamello, pur nascosti, si celassero veri e propri ''gioielli'' che attendevano solo di poter essere portati o riportati alla luce. Dopo ulteriori tre anni di esplorazioni questo convincimento è rimasto intatto, ed anzi si è ulteriormente rafforzato. Diversi itinerari aperti in quest'ultimo stralcio della seconda decade del nuovo millennio sono, per qualità della roccia e interesse ambientale, dei sigilli di ceralacca a questo convincimento. Al contempo, oltre a proporre nuovi itinerari, si è voluto con questa seconda edizione eliminate molte sbavature ed imperfezioni che avevano inevitabilmente caratterizzato la prima. Un affinamento a cui si è accompagnata la totale rivisitazione della grafica e degli schizzi, per rendere il tutto più immediato possibile e al contempo fornire informazioni più complete.

Un'importante decisione è stata la doverosa divisione del massiccio nelle due grandi aree in cui diventa più facilmente articolabile in funzione dell'accesso, la parte Ovest, con l'accesso dalla Valle Camonica e la parte Est con accesso dalla Val Rendena e Valli Giudicarie. Una scelta inevitabile vista ormai la numerosità degli itinerari trattati che averebbero costretto alla pubblicazione di un ''mattone'' da oltre 800 pagine.

Detto questo, le linee guida che hanno caratterizzato l'originario lavoro rimangono intatte. Gli itinerari selezionati, nonostante una generale aura moderna riflettono inevitabilmente il credo arrampicatorio degli apritori di molti degli itinerari proposti, spaziano comunque dalla via a due passi dal rifugio e ottimamente attrezzata a fix al viaggio psichedelico su una grande parete dove il bivacco è praticamente obbligatorio.

Quindi, una gamma di proposte in grado di soddisfare sia coloro che si approcciano all'arrampicata su granito sia coloro che, già in possesso di un solido bagaglio di esperienze, intendono ingaggiarsi in grandi itinerari d'ambiente.

Un ribadito invito a scoprire o approfondire la conoscenza di una realtà unica, magnifica nell'immensità delle sue valli, fastosa negli arcani panorami sul grande altipiano; un invito ad avvertirne il profumo d'infinito, vera essenza di questi luoghi, dopo averne percorso le grandi placconate di roccia perfetta, le lichenose e aeree creste, le complesse e guardinghe pareti, gli imponenti e scuri pilastri sospesi su valli  cui l'attribuzione dell'aggettivo selvaggio non è uno spot ''bio'' ma una realtà tangibile.

L'augurio è quello di disporre di un valido strumento di accesso al mondo arrampicatorio dell'Adamello; strumento che per sua natura non può considerarsi né definitivo né esaustivo, e che come tale dovrà necessariamente passare per un'integrazione delle informazioni recuperabili in loco e nel web dove per sua natura la conoscenza è in continua evoluzione ed aggiornamento.

Un concreto invito ad avvicinarsi a un lembo delle alte terre che attende solo di essere riscoperto da visitatori disposti ad accettarne gli inevitabili compromessi. Ma i lunghi avvicinamenti e il freddo microclima, inevitabilmente determinato dal vicino e pulsante cuore ghiacciato, saranno il frizzante corollario di vere avventure verticali.

Introduzione. Paolo Amadio e Giovanni Tomasoni

COMPATTA

GLI AUTORI

Amadio Paolo, bresciano di Bagnolo Mella e Tomasoni Gianni, bergamasco di Castione della Presolana; da 15 anni, nelle sempre troppo brevi estati, hanno fatto dell'Adamello il loro terreno privilegiato di Avventura, ricerca e riscoperta; desiderosi di lasciare una piccola ma forse significativa testimonianza della propria passione. Certi che in futuro, a qualche ora di cammino, in un vallone adamellico sperduto, per chi vorrà accettare l'impegno e l'ingaggio fisico ed emozionale, vi sarà sempre una traccia da immaginare, una linea da seguire, una vetta da raggiungere, per perdere lo sguardo ed i pensieri in un orizzonte fatto di pilastri, creste, verdi valloni, distese immacolate e colonne di nubi su uno sfondo cobalto; alla ricerca di un'ideale via del cielo.

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 27,20 € <-

 

ALTRI LIBRI ALPINE STUDIO

 

 

(Visited 34 times, 2 visits today)

Salita Consigliata