Torre Delago – Spigolo NE: arrampicata sull’affilato spigolo Piaz

0
Torre-Delago-Spigolo-Piaz

Classicissima salita delle Dolomiti, grande esposizione e arrampicata piacevole. Roccia ottima, qualche tratto levigato dal passaggio ma non disturba. Le soste sono tutte attrezzate, tutte con catena e anello di calata mentre sulla via sono presenti chiodi vecchi, mediamente due per tiro, utili cordini per le clessidre e un friend medio.

Prima salita: Gian B. Piaz, F. Jori, I. Glaser il 9 agosto 1911

TORRE DELAGO (2790 m) – SPIGOLO PIAZ 

Torre Delago - Spigolo Piaz
 

Le Torri del Vajolet, a sinistra lo spigolo Piaz

INFO TECNICHE  
Data Uscita6 agosto 2013CompagniAlberto Piazza
ItinerarioTorre Delago per lo Spigolo PiazZona MontuosaDolomiti - Gruppo del Catinaccio
Tempo6 h (1,30 h la salita e 1 h la discesa dalla Torre)Dislivello800 m
Località di PartenzaRifugio GardecciaQuota partenza e arrivo1950 m - 2790 m
Difficoltà globaleD-Difficoltà tecnicaIV con passo di IV+
ChiodaturaA chiodi con soste a spitMaterialeDue mezze corde, 6 rinvii, cordini e qualche friend
Tipologia arrampicataSpigolo a tratti molto espostoRocciaDolomia ottima con qualche tratto levigato che non infastidisce, ultimo tratto rotto
SegnaviaSentiero CAI 546Libro di vettaNo
Punti d’appoggioRifugio Re Alberto - Vajolet e Rifugi alla partenzaAcquaFontana alla partenza al Rifugio Gardeccia
Cartografia utilizzataVal di Fassa e Dolomiti Fassane - Tabacco - 1:25000Bibliografia utilizzataLa Nuova Guida del Catinaccio di A. Bernard
Giudizio100100100100ConsigliataSi. Classica da non perdere!

INDICAZIONI STRADALI

Si raggiunge il paese di Pozza di Fassa e si lascia la macchina nel parcheggio oltre il paese salendo verso Canazei (seggiovia e indicazioni Bus per Gardeccia). Si prende qui la navetta che porta al Rifugio Gardeccia (la strada è chiusa al traffico). Costo 9 euro (A/R), corse molto frequenti.

AVVICINAMENTO

Dal piazzale del Rifugio Gardeccia si segue il largo sentiero 546 verso i Rifugi Vajolet e Preuss. Si risale la valle ammirando a sinistra la parete Est del Catinaccio e a destra i Dirupi di Larsech fino a una bastionata. Si sale ripidamente con qualche tornante e si raggiungono i rifugi (0.35). Si superano i rifugi e si prende il sentiero a sinistra (546) verso il Rifugio Re Alberto. Si sale anche con l’aiuto del cavo, facili tratti attrezzati, fino a raggiungere il rifugio (1.15 h). Si abbandona il sentiero e si prende una traccia che porta alla base delle torri, si supera la piccola Torre Piaz fino ad incontrare un “canale”. Si risale il canale qualche metro, quindi si ci sposta a destra e si risale lo zoccolo puntando a sinistra verso lo spigolo. Si raggiunge cosi una comoda cengia, l’attacco della via (I° e II°- sosta attrezzata).

 

Torre Delago - Spigolo Piaz

Rifugio Vajolet

Torre Delago - Spigolo Piaz

Sulla via

RELAZIONE

1° tiro: si sale verticalmente verso una nicchia che si supera sulla sinistra (IV – chiodo), poi sempre in verticale si supera un tratto leggermente strapiombante (IV+ – chiodo) e si sale fino alla sosta su terrazzino sul filo dello spigolo (25 m – 3 chiodi).

2° tiro: si sale verticalmente alla sosta, quindi a sinistra dello spigolo in grande esposizione (IV). Si sale quindi utilizzando lo spigolo, poi a destra più facile (III) fino a un terrazzino dove si segue una fessura giungendo alla cengia dove si sosta (30 m – 3 chiodi).

3° tiro: si sale il diedro a destra del filo dello spigolo (IV – 2 chiodi vicini), poi più facile (III) fino alla sosta (25 m – 2 chiodi).

4° tiro: si sale la fessura (IV – friend incastrato), quindi si ci sposta a destra lungo un canale diedro con roccia meno stabile e lo si segue fino alla vetta. Eventualmente si può spezzare il tiro, sosta attrezzata sulla sinistra sul filo dello spigolo (45 m – 1 chiodo).

DISCESA

Tre doppie da 60 m, soste tutte ottimamente attrezzate (si possono anche spezzare da 30 m). La prima doppia è nell’intaglio della Torre Delago e Stabeler e si sosta sulla torre Delago. Seconda doppia nel camino, si sosta sulla torre Stabeler. Terza doppia ancora nel canale, poi sullo zoccolo fino a terra. Da qui si raggiunge il rifugio Re Alberto, quindi per sentiero il Gardeccia (1 h).

OSSERVAZIONI

Via storica, arrampicata piacevole. Bello in particolare il secondo tiro.

 

Torre Delago - Spigolo Piaz

Torre Delago e Torre Stabeler (in rosso la spigolo Piaz, in blu la via Fehrmann)

 
Salita9
Ambiente9
Arrampicata8.5
Roccia8
Gran linea!
8.6
Giudizio dei lettori: (2 Voti)
3

Nessun commento

Salita Consigliata