Cascata Pineta nord classica e Fiammetta. Ghiaccio nell’estremo ovest

0
Pineta Nord

Il settore Pineta nord è uno dei luoghi più comodi e sicuri dove praticare arrampicata su ghiaccio in Val Varaita. Le cascate si trovano a pochi minuti dal paese di Pontechianale, e sono ben riconoscibili dal Rifugio Savigliano. L’accogliente struttura è gestita da Romeo Isaia, vero pezzo di storia dell’ice climbing italiano, che si è impegnato nel corso degli anni per valorizzare la sua valle. Oltre a piatti caldi e abbondanti, Romeo vi darà volentieri ottimi consigli su come sfruttare al meglio le vostre giornate in cerca di gelo!

Prima salita: Piero Marchisio e Ruggero Fanizza, 26 gennaio 1980

PINETA NORD – CASCATA CLASSICA E FIAMMETTA (1600 m)

La cascata classica di Pineta nord (a sinistra nella foto)

 

INFO TECNICHE  
Data Uscita4 marzo 2017CompagniPaolo Bernardi, Luca Castellani
Gruppo MontuosoAlpi Cozie - Val VaraitaItinerario - ViaCascata Pineta nord e Fiammetta
EsposizioneNPeridio consigliatoInverno. La cascata si forma tutti gli anni
Tempo3 h (2h la Pineta nord, primi tre tiri, mezzora la variante Fiammetta)Sviluppo120 m la classica Pineta nord (compresi i primi due tiri); 30 m Fiammetta
DifficoltàI/3 Pineta nord classica, 3+ FiammettaChiodaturaSoste attrezzate a spit e anelli di calata
MaterialeAttrezzatura da ghiaccio (almeno 10 viti)Bibliografia utilizzataCristalli del sud, itinerari di ghiaccio in val Varaita
Giudizio100100100100ConsigliataSi!, cascate comodissime e divertenti

INDICAZIONI STRADALI

Da Savigliano, raggiungibile sia con l’autostrada Savona-Torino sia con la quasi-autostrada Asti-Cuneo (di fatto interrotta tra Alba e Cherasco), si seguono le indicazioni per la val Varaita. Seguire la SP 156 fino a Costigliole di Saluzzo, all’imbocco della valle, che si percorre fino a Pontechianale. Parcheggiare facilmente nel centro del paese.

AVVICINAMENTO

Puntare alla partenza di uno skilift e a un campeggio al di là del torrente. Da qui si prosegue a destra fino all’imbocco dell’evidente gola.

RELAZIONE: PINETA NORD CLASSICA

1° tiro: salire nel bel canale/goulotte incassato, con un passo a 70°. Sosta su spit e catena sulla destra (30 m).

2° tiro: ancora lungo la goulottina, con pendenze simili al tiro precedente. Sosta a spit a destra  (3o m). Alcune relazioni parlano di unire i due tiri, ma attenzione all’attrito!

A questo punto si procede facilmente nel canale per altri 30 metri raggiungendo l’anfiteatro principale della Pineta nord: la cascata classica è quella più grande ed evidente. Si può superare in un unico tiro o spezzare in due, come abbiamo fatto noi.

3° tiro: salire al centro il bel muretto (80°) e fare sosta su ghiaccio nel comodo ripiano sotto il secondo salto (15 m).

4° tiro: affrontare l’ampio salto (più facile mantenendosi a destra, 80°); all’uscita, sosta a spit sulle rocce in alto a destra, con grosso cordone: può risultare un po’ scomoda in caso di scarso innevamento…  (35 m).

Volendo scendere a piedi, si prosegue nel canale più facile tendente a destra (60°), dunque al suo termine si scende per tracce di sentiero a destra fino ai prati sotto la gorgia.

Noi ci siamo calati per 50 m dalla sosta scomoda raggiungendo di nuovo la base dell’anfiteatro per salire anche Fiammetta.

RELAZIONE: FIAMMETTA

Si tratta dell’evidente colata a sinistra della classica, raggiungibile salendo 30 m per il canale sottostante. Si può anche affrontare come monotiro (35 m: per moulinette le mezze da 60 sono al limite…). Le pendenze variano tra gli 85°/90°, più difficile stando al centro. Comoda sosta a spit e cavo di ferro. Si può eventualmente proseguire con un difficile tiro di misto (?).

DISCESA

Con doppia di 30 m sulla linea di salita. Dunque dall’anfiteatro si traversa a destra faccia a valle raggiungendo un comodo boschetto; per tracce in 10 minuti si torna nei pressi dell’attacco della goulotte di accesso.

OSSERVAZIONI

Cascata breve ma molto intensa, concentrata principalmente nel primo tiro, lungo e sostenuto. Avendo tempo e voglia si può abbinare ad altre cascate vicine nell’anfiteatro: si citano da destra a sinistra: La Tromba (60m, 4+) Lo Scudo (60 m, 4), Martinet di Sinistra (140 m, 4), la Gouolotte (100m, 3). E’ anche possibile proseguire, dall’uscita del secondo tiro, verso i salti superiori (varie linee possibili, 40/50 m, difficoltà 4). Delicato dopo nevicate abbondanti l’avvicinamento nella gorgia, soggetta a scariche da destra.

CONDIZIONI E METEO INCONTRATI (5 marzo 2017)

Dopo la nevicata di sabato mattina, la notte è stata serena e fredda. La mattina a Chianale l’auto segnava meno 4 gradi, e le temperature si sono mantenute negative tutto il giorno. Il ghiaccio era buono e scoperto nel tiro principale, mentre il secondo era quasi totalmente coperto dalla neve. Una dozzina di persone nell’anfiteatro, tutto sommato per essere stata una domenica assolata ci è andata benone!

 

Pineta Nord

Verso la gorgia di Pineta nord

Pineta Nord

Primo salto della goulotte di accesso

Pineta Nord

Terzo tiro

Pineta Nord

Quarto tiro

Pineta Nord

Cordata alle prese con Fiammetta

 RELAZIONE PDF

VISUALIZZA ONLINE


(Visited 277 times, 1 visits today)
Salita9
Ambiente9.5
Arrampicata9
9.2
Giudizio dei lettori: (3 Voti)
8.3

Nessun commento

Salita Consigliata