Rifugio Mattei e Bivacco Tifoni

2
Tifoni
Giro escursionistico al Rifugio Mattei e alla Capanna Tifoni. Il tratto peggiore è l’impervio accesso automobilistico.

RIFUGIO MATTEI E BIVACCO TIFONI

 

Rifugio Mattei

INFO TECNICHE   
Data Uscita8 luglio 2013CompagniPaola Rossetti
ItinerarioRifugio Mattei e Bivacco Tifoni dai Prati di LogarghenaZona MontuosaAppennino Settentrionale
Tempo e distanza4 hDislivello500 m
Località di PartenzaPrati di Logarghena QUAQuota partenza e arrivo850 m (circa) - 1358 m
Difficoltà globaleEDifficoltà tecnica
SegnaviaSentiero CAI 132/128Libro di vettaNo
Punti d’appoggioRifugio Mattei (non gestito), Bivacco TifoniAcqua-
Cartografia utilizzataLe valli del Cedra e del Parma - Parco dei 100 Laghi 1:25000Bibliografia utilizzata-
Giudizio100100100ConsigliataSi!

INDICAZIONI STRADALI

Si descrive l’accesso da Parma, si consiglia tuttavia di valutare la percorrenza dell’ A15 con uscita a Pontremoli. Da Parma si segue la SP 6 per Langhirano, a Pastorello si volta a destra sulla SP13 per Corniglio/Bosco, qualche chilometro dopo l’abitato di Ghiare si imbocca ancora a destra la SP 116, si ritorna quindi sulla vecchia strada, si supera il Ponte sul Torrente Parma e si prosegue per Bosco di Corniglio dove si seguono le indicazioni per Passo del Sillara e Passo del Cirone. Si segue quindi la stretta e ripida strada per il Passo del Cirone e si scollina nel versante toscano. Si scende superando l’abitato di Pracchiola, Groppodalosio e Casalina. Oltrepassato il paese di Casalina si prende a sinistra su strada asfaltata seguendo le indicazioni per Versola e Topelecca. Si superano i due paesi fino a raggiungere una casa isolata a quota 669 m, dove termina la strada asfaltata. Si segue ora la carraia per 3 km fino a quando un breve tratto più impervio non permette di proseguire (la cosa è personale, io con la mia Punto mi sono fermato qua, il pezzettino brutto è solo quello, oltre la strada è percorribile). Si lascia la macchina in una piazzola sulla sinistra (salendo) 100 m prima del tratto “brutto”.

 

RELAZIONE

lasciata la macchina si segue la strada sterrata per circa 1 km fino ad arrivare ad un incrocio nei pressi del valico dei Prati di Logarghena (993 m). Qui si prende a sinistra la strada sterrata che sale le pendici SO del M. Logarghena, costeggiando un’area di addestramento cani. Si arriva così al limitare del bosco e in breve al Rifugio Mattei (1128 m – 1 h). Si prosegue ora lungo la carrareccia nella faggeta. Oltrepassato un valico, si scende leggermente nella val Caprio, “di fronte alla poderosa bastionata del M. Braiola – Marmagna” (D. Canossini), per poi risalire fino ad una sella, il Portile (1173 m – 1,30 h) che separa il M. Logarghena dalla cresta del Braiola. Si prende ora il sentiero CAI segnato 128 in direzione Nord. Si procede a mezzacosta fino al successivo bivio (palina CAI – 1,50 h) dove si prende a destra seguendo le indicazioni per la Capanna Tifoni su segnavia 132. Si procede in salita nel bosco fino alla bella radura del Bivacco Tifoni (1356 m –  2,20 h). Accogliente capanna in pietra il Bivacco Tifoni è un gioiellino dell’Appennino. La discesa avviene  per lo stesso sentiero di salita (3,45 h).

OSSERVAZIONI

Passeggiata senza difficoltà in ambiente selvaggio e sperduto. Probabilmente al Rifugio Mattei si può arrivare in auto. Al ritorno dal Portile si può percorrere una variante (sentiero a dx della carraia indicato come variante e segnato CAI) che conduce nei pressi del Rifugio Mattei. Attenzione però perché la segnaletica termina improvvisamente nei pressi di una radura!! Se qualcuno dovesse scegliere la variante quando raggiunge un evidente ometto e freccia disegnata su sasso tenere la sinistra (lasciati rami) ignorando il sentiero e i segni che proseguono dritti. Oltre il “bivio” si deve seguire una traccia e bolli rossi lungo un crinale fino ad incrociare la carraia che si prende a destra fino al Rifugio Mattei.

 

 

 
 
Salita7
Ambiente7.5
7.3
Giudizio dei lettori: (0 Voti)
0

2 comments

  1. Avatar
    Giovanni 3 Marzo, 2017 at 15:03 Rispondi

    Salve, vorrei farvi notare che nella vostra relazione, sulla baita Tifoni, l’indicazione del sentiero 130 è sbagliato quello giusto è il 132. Il 130 porta alla cima del monte Braiola per il 132 si deve proseguire in costa, come da vio indicato, sul 128 fino al bivio. Mi sono permesso perchè sul sito della sezione CAI di Pontremoli, è stato fatto un reclamo di due escursionisti che si sono persi dicendo di aver seguito le vostre indicazioni.
    Grazie e scusate.

    • REDclimber
      REDclimber 3 Marzo, 2017 at 16:08 Rispondi

      grazie Giovanni per la segnalazione, deve essere stato un lapsus sul numero, le indicazioni erano corrette. Dispiace qualcuno si sia perso.

      grazie ancora e relazione modificata.

Post a new comment

Salita Consigliata