Rifugi da Riscoprire 2017

0

Rifugio: una parola, un luogo dalle diverse connotazioni. C’è chi considera il rifugio l’arrivo, chi la fine di una escursione; chi lo sfrutta come semplice ricovero, chi si aspetta di trovarvi servizi degni di un hotel a tre stelle. A noi piace pensare il rifugio come punto d’appoggio, ultimo avamposto della civiltà prima della montagna spoglia e severa.

Dal rifugio possiamo guardare il sole tramontare dietro la cima o la via che saliremo il giorno dopo, e lambirla la mattina coi suoi primi raggi; ascoltare i consigli del rifugista prima, e confrontarci con lui dopo su come ci è andata; conoscere  altre persone con la nostra stessa passione, con le quali magari stringeremo amicizia.

Alpi e Appennini sono pieni di rifugi: alcuni famosi e spesso pieni in alta stagione, altri meno gettonati e quasi sconosciuti al di fuori della provincia cui appartengono.

Per l’estate 2017, noi di RedClimber vi racconteremo di sei di questi rifugi che ci ospiteranno per le nostre scorribande arrampicatorie e avventure tra i monti. Dall’Ossola al Gran Sasso, dal granito di Adamello e alta val Masino al calcare delle Alpi Giulie.

Rifugi da Riscoprire sono una scoperta innanzitutto per noi, che non ci siamo mai stati (almeno non a pernottare), e speriamo pure per voi lettori! Lo scopo ultimo dell’iniziativa è proprio quello di fornire spunti – alpinistici ma non solo – per caricare lo zaino e partire alla scoperta di questi luoghi speciali.

 

In rigorosissimo ordine geografico da Ovest a Est:

 

Buona Montagna e Buon Rifugi da Riscoprire

 

per informazioni info@redclimber.it

 

 

(Visited 199 times, 1 visits today)

Nessun Commento

Salita Consigliata